R & D

Le attività di ricerca e innovazione sono considerate in Dani punto essenziale per lo sviluppo aziendale nel medio e lungo termine. Le dimensioni dell’innovazione riguardano il prodotto, il processo e l’organizzazione.
Le attività sono legate alla riduzione del consumo di risorse e degli impatti ambientali al miglioramento delle prestazioni delle pelli e dell’efficienza produttiva, all’approccio di filiera, alla collaborazione con università ed enti di ricerca e alla crescente proiezione internazionale.

Ogni anno Dani investe circa l’1,5% del fatturato in attività di ricerca ed innovazione.

Green Leather Industry For the Environment (GreenLIFE)

Dani è stato coordinatore del progetto “GreenLIFE” (giugno 2014 – maggio 2017) finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma “LIFE”.

L’iniziativa ha coinvolto cinque aziende appartenenti alla filiera vicentina della concia ed ha consentito il raggiungimento di importanti risultati tecnici:

  • riduzione del 20% dei consumi di acqua nella fase di calcinaio;
  • industrializzazione del processi di calcinaio ossidativo;
  • sviluppo di un nuovo conciante da fonti rinnovabili e produzione del conciante su scala semindustriale;
  • realizzazione di un concime con buon contenuto di azoto e fosforo, dal recupero e trattamento dei bagni di calcinaio;
  • realizzazione di un idrolizzato proteico a partire dalle cheratine del pelo recuperato nella fase di calcinaio;
  • realizzazione di uno studio di LCA (Life Cycle Assessment) per stimare l’impatto ambientale della depurazione e valutare i benefici per il distretto dall’introduzione delle nuove tecnologie.

Scopri di più

Scarica il report Layman

P.O.R.

Dani ha partecipato al progetto “Sviluppo di un innovativo riconciante per il cuoio, dal riutilizzo delle fibre di scarto dell’erba medica”.
La ricerca, partita nel settembre 2017 e conclusa ad ottobre 2018, è stata coordinata da IKEM (fornitore di prodotti chimici per conceria) ed ha ricevuto il sostegno della Regione Veneto nell’ambito del Piano Operativo Regionale “FESR 2104-2020”
Nel corso del progetto è stato messo a punto un innovativo prodotto riconciante ad elevata compatibilità ambientale che ha consentito di raggiungere interessanti risultati su scala semi-industriale.

Scopri di più

LINKKI

Linkki, termine finlandese che significa “collegamento” è il sistema “MES” (Manufacturing Execution System) implementato in Dani a partire dal 2016.
Con l’acronimo MES si indica un sistema informatizzato che ha la funzione di gestire avanzamento e controllo della produzione di un’azienda
Si tratta di un’innovazione tecnologico-organizzativa tesa a fare evolvere l’azienda in termini non solo di efficienza ed efficaica, ma anche di esplicitazione e codifica del proprio patrimonio di conoscenze.
Per disegnare ed implementare Linkki è stata dapprima condotta un’analisi as is dei processi produttivi che sono stati successivamente modellizzati secondo la norma ISA-95.
Successivamente è stata svolta con tutti i collaboratori attività di sensibilizzazione e di formazione preventiva all’introduzione del nuovo strumento cogliendo da loro feedback utili per il fine tuning del sistema.
Infine Linkki è stato introdotto in ambito produttivo utilizzando come interfaccia per le persone in produzione dei tablet.
L’introduzione di Linkkiha fino ad oggi consentito di:

  • Creare un linguaggio standard in ambito operation aumentando il senso di appartenenza e lo spirito di gruppo in azienda.
  • Rendere disponibili dati più granulari con tempi minori consentendo l’ottimizzazione della gestione dei processi produttivi di pianificazione e schedulazione grazie ad un maggior controllo dei costi industriali e una riduzione dei tempi decisionali.
  • Ridurre l’utilizzo del materiale cartaceo grazie all’introduzione dei tablet eliminando nel contempo le attività a basso valore aggiunto.

Scopri di più

Distretto della concia e green economy: tecniche di sostenibilità applicate lungo la filiera
Dani ha coordinato un progetto di formazione ed innovazione organizzativa finalizzato ad introdurre metodologie e strumenti per una gestione più efficace degli aspetti ambientali, adottando una prospettiva di filiera.
Il progetto, che ha avuto il sostegno della Regione Veneto nell’ambito del Piano Operativo Regionale “FESR 2104-2020” ha coinvolto un’altra conceria (Laba), un’azienda di prodotti chimici per il settore conciario (Corichem) ed un calzaturificio (AKU).

Scopri di più

Subscribe Now


For Previews
News / Events
Shows

Cart Item Removed. Undo
  • No products in the cart.