non ci sono ordini

FORTI NELLA TRADIZIONE, LEGGERI NELL'AMBIENTE

Nata come piccola conceria a conduzione familiare  nel  1950,  Dani  è  oggi  eccellenza italiana del Made in Italy,  con circa  1.000  dipendenti distribuiti tra i vari siti produttivi in Italia e le affiliate estere, un fatturato di circa 200 milioni, di cui il 75% proveniente dall’export e l’1,5% investito in  ricerca  e  innovazione. 

 

STORIA

 

Nata come piccola conceria a conduzione familiare la Dani SpA conta oggi circa 1.000 tra dipendenti e collaboratori. L’azienda localizzata ad Arzignano (Vicenza), il principale polo conciario nel mondo, produce pelli pregiate di qualità tutta italiana per le differenti destinazioni merceologiche: automotive, arredamento, information technology, calzatura, pelletteria e abbigliamento.

VALORI, MISSIONE, VISIONE & SOSTENIBILITA'
 

Interpretiamo i valori come elementi fondanti della nostra identità: quotidianamente accompagnano le nostre scelte strategiche, ponendo al vertice il rispetto della persona.

CODICE ETICO

 

Da alcuni anni Dani SpA sta applicando per la gestione organizzativa e il modello di controllo la Legislazione Italiana D-Lgs 231, la quale prevede anche un Codice Etico. La realizzazione di un efficace modello di organizzazione e gestione ai sensi di questo decreto richiede anche diverse competenze integrate: legali, societarie, organizzative e di risk management

STORIA

L’anno di fondazione è il 1950,
quando Angelo Dani costruisce a mano il
suo primo bottale per la lavorazione della
pelle.
Nel 1970 l’azienda passa nelle mani
dei figli, modificando la propria ragione in
“Conceria F.lli Dani Snc”. A loro si deve la
crescita dimensionale, merceologica e
geografica dell’azienda. “Abbiamo lavo-
rato davvero sodo” dice Giancarlo Dani,
il più giovane dei sei fratelli ed attuale
Amministratore Delegato, “facevamo gli
impiegati, gli sceglitori, i tecnici e gli sca-
ricatori dei camion”. Un’esperienza che,
unita a una precisa vision, ha permesso di
portare l’azienda alla realtà odierna.

I primi anni Ottanta sono cruciali:
l’azienda si trasferisce nella nascente zona
industriale di Arzignano, uno dei primi
esempi in Italia di aree industriali attrezza-
te. Sempre in quegli anni la Pubblica Am-
ministrazione locale costruisce il primo im-
pianto consortile per la depurazione delle
acque reflue conciarie.

1997: l’ottenimento della prima certifica-
zione del proprio sistema di gestione per la
qualità secondo la norma ISO 9001.
2005, è l’anno dell’internazionalizzazione
con l’apertura di due filiali commerciali:
una negli Stati Uniti, in New Jersey e l’altra
in Cina, a Guangzhou.
I cambiamenti sono ormai all’ordine del
giorno. Nel 2007 l’azienda diventa
Gruppo Dani S.p.A.

Nel 2009, grazie all’acquisizione di uno
stabilimento altamente specializzato, Dani
estende la produzione al settore auto
motive. Nel 2012 Leather GBR di-
venta Dani Automotive S.p.A.

Nel 2011 i primi risultati della strategia
orientata all’innovazione ed all’ambiente: il
Gruppo Dani S.p.A. è la prima conceria al
mondo ad ottenere la certificazione
“Carbon Footprint of Product”.

Nel 2011, inoltre,  Giancarlo Dani riceve
dalle mani del Presidente della Repubbli-
ca, Giorgio Napolitano, il prestigioso rico-
noscimento  “Premio dei Premi per l’Inno-
vazione”.

Riconosciuta  come  eccellenza  della  green
economy  nazionale,  nel  2012  e  nel
2014,  Dani  S.p.A.  è  stata  nominata  tra
le  cento  aziende  più  “verdi”  d’Italia,  nel
“Rapporto GreenItaly”.

Dal 2013-2014, per far fronte alle sempre 
maggiori  richieste  della  produzione,
Dani  ha  avviato  importanti  collaborazioni
con  Dani  Automotive  Tunisia,  una  società
specializzata nel taglio in Tunisia e con
Dani AFC, una società slovena specializzata
in attività di taglio e cucito per il settore
auto.

Nel 2014 nasce DANI S.p.A., frutto della
fusione del Gruppo Dani S.p.A. e Dani
Automotive S.p.A..

Nel  2015 per  soddisfare  al  meglio  le
esigenze di architetti e designers, Dani ha
aperto uno showroom a New York.

Nel 2017, la presenza di Dani nel mondo
si fa sempre più marcata con l’aggiunta
di  altri  due  showroom  ad  Arzignano  e  a
Shanghai.

VALORI, MISSIONE, VISIONE & SOSTENIBILITA'

VALORI

La nostra attività aziendale si basa
sui principi dell’imprenditorialità e
dell’intraprendenza, così come nella
costante ricerca e sviluppo di soluz-
ioni e prodotti innovativi di massima
qualità nel rispetto della sostenibil-
ità ambientale. I nostri Valori si
fondano sull’etica dei rapporti con i
nostri collaboratori, i clienti, fornitori
e con il contesto sociale del nostro
territorio.

MISSIONE

La nostra Missione è fornire ai
nostri clienti prodotti in pelle di
massima qualità con un elevato
grado di valore aggiunto, al miglior
rapporto qualità/prezzo, con il min-
imo impatto ambientale, ottenendo
la loro soddisfazione così come il
miglior risultato per i nostri azionisti,
lo sviluppo dei nostri collaboratori e
dei nostri fornitori.

VISIONE

Visione: Dani deve posizionarsi tra
le prime 10 aziende leader del set-
tore entro i prossimi due anni e tra
le prime 5 entro i prossimi cinque
anni assumendo la leadership per
la ricerca d’innovazione nell’ambito
della sostenibilità ambientale.

LA SOSTENIBILITA' IN DANI

 

Da anni Dani ha scelto di essere un’azienda sostenibile, riconoscendo nella responsabilità socio ambientale i principi che guidano le proprie azioni imprenditoriali, orientate allo sviluppo dell’azienda, delle persone che vi lavorano e alla salvaguardia delle generazioni future.
Il valore etico e strategico della responsabilità socio ambientale viene declinato in Dani attraverso progetti di ricerca e innovazione. Siamo cresciuti per produzione, fatturato, risorse umane, cultura di settore. Ma la passione, l’impegno, la correttezza, il rispetto sono rimasti i medesimi che avevamo in quello storico sottoscala dal quale tutto ha avuto inizio.

Qui di seguito il Link alla pagina che racconta il nostro cammino del campo della Sostenibilità

DOCUMENTI COSTITUTIVI DI DANI

CODICE ETICO

Da alcuni anni Dani SpA sta applicando per la gestione organizzativa e il modello di controllo la Legislazione Italiana D-Lgs 231, la quale prevede anche un Codice Etico. La realizzazione di un efficace modello di organizzazione e gestione ai sensi di questo decreto richiede anche diverse competenze integrate: legali, societarie, organizzative e di risk management.

INSTANT SERVICE